Chiudi finestra
Nome Utente


Password


home / news / dettaglio news

Tutte le news

CERCA NELLE NEWS Lente


Categoria


Cerca per parola chiave


Cerca per data
dal Data
al Data




     

Festival CONGEDI II - Salto trascendentale

Si terrà dall'8 all'11 settembre 2021 il Festival CONGEDI II - Salto trascendentale, organizzato dall'associazione giovanile CAVE. In programma spettacoli che fondono diverse forme artistiche (teatro, arti visive, danza, musica) per proporre riflessioni e dibattiti sulla situazione contemporanea.

 

La prima serata vedrà in scena una nuova produzione della stessa associazione CAVE, una fusione tra teatro, arte visiva e dibattito sociologico. La seconda serata è dedicata alla danza e la terza serata all'unione tra musica e arte visiva.


La prima e la terza serata del festival sono legate ad un progetto di Open Call artistica in cui sono coinvolti giovani under 35 e non, che contribuiranno alla creazione di un'opera d'arte collettiva.


Programma degli spettacoli


>> Mercoledì 8 settembre 2021 ore 21, Centro NIMM Arba (Pordenone)
SALTO TRASCENDENTALE - prima assoluta
Dibattito sociologico in forma teatrale e Live Painting su OpenCall artistica
Le narrative dominanti sul nostro pianeta nel 2021 sono tutte basate sul concetto di crisi: crisi epidemiologica, climatica, ecologica, sociale, psicologica, esistenziale e così via.
Ma quando sono iniziate queste crisi? E - soprattutto - quando finiranno? In quali direzioni ci stanno portando, a quali cambiamenti ci obbligheranno?
Le persone ottimiste scommettono su di un futuro brillante fatto di viaggi interplanetari e infinite ricchezze; quelle pessimiste possono scegliere tra le mille visioni distopiche anticipate dalla letteratura e dal cinema.
Per questa serata noi abbiamo cercato di rimanere in equilibrio e di mettere da parte i nostri preconcetti per creare una piccola mappa delle analisi più solidamente basate sui dati scientifici. Ma nonostante tutti gli sforzi di rimanere oggettivi, abbiamo scoperto che tutte le previsioni sul prossimo futuro sono più incredibili di qualsiasi romanzo o film di fantascienza”.
In questi decenni siamo stati testimoni dell'accelerazione dei processi di accelerazione e ormai i cambiamenti arrivano a velocità esponenziali, lasciando gli esseri umani del tutto incapaci di adattarsi: questo fenomeno continuerà all'infinito o ci sarà un punto oltre il quale non potremo più andare? E in ogni caso, i singoli individui e l'umanità nel suo complesso, sono pronti a fare un salto trascendentale?
Il progetto collaterale allo spettacolo vedrà coinvolti un gruppo di giovani artisti under 35 che tramite una Open Call Artistica di live painting daranno un'interpretazione personale dei temi affrontati durante il dibattito teatrale.

>> Venerdì 10 settembre ore 21, Fornaci Unicalce Rauscedo (Pordenone)
DERIVA
Spettacolo di danza contemporanea
Deriva è un assolo interpretato da due persone. Il palcoscenico si trasforma metaforicamente in una barca arenata in mezzo all'oceano con una persona a bordo e gli elementi che la circondano.
I due interpreti concretizzano la dualità di sé che si manifesta come i suoi due lati in conflitto. Il tangibile fa riferimento all'intangibile. In questo modo il pezzo dà forma al femminile e al maschile, alla luce e all'oscurità, alla ragione e all'emozione che compongono l'essere umano.
Gli artisti coinvolti saranno impegnati, la settimana prima del festival, in una residenza artistica prodotta dall'associazione CAVE in collaborazione con Falvio D'Andrea Production Associeès che ospiterà i performer nel suo centro artistico a San Martino al Tagliamento (PN).


>> Sabato 11 settembre ore 21 - Astro Club Fontanafredda (Pordenone)
EGLE - nel giardino del tramonto
Prima assoluta - Audiovisual experience
EGLE è un progetto artistico legato alla produzione di un'opera cinematografica collettiva che vuole esplorare il sottile confine tra "utopia e distopia", quella “linea grigia” che separa il giorno e la notte, in un momento storico dove il futuro sembra sgretolarsi davanti a noi. L'opera vuole diventare un ritratto, un collage, una galleria della bellezza che incontriamo nel nostro quotidiano, quella meraviglia che é cibo per la mente (spesso nella fretta inosservata), in una disfida implicita contro il proprio antagonista, paradossalmente, l'uomo stesso.
Il progetto vuole coinvolgere chiunque sia interessato ad inviare un video di +/- 10 secondi il cui tema è: "la cosa piú bella che hai notato oggi". Dust Archive si occuperà del montaggio del materiale video mentre la colonna sonora sará eseguita dal vivo da membri del collettivo noto come Ghost City Collective in una lunga notte che sfocherá il confine tra sala cinematografica, installazione museale e "club culture".

 

Informazioni sugli spettacoli sulla pagina Facebook CAVE


Il Festival è finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia nell'ambito dei contributi per iniziative artistiche giovanili.



Allegati della news

Fonte della news

Associazione CAVE

<< indietro