Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Chiudi finestra
Nome Utente


Password


home / Studio e Formazione / Studiare all'estero / Primi passi per studiare in Europa

Primi passi per studiare in Europa

ultima modifica 15-01-2017

Per chi desidera continuare gli studi all’estero, la prima cosa da fare è informarsi bene su come funzionano i sistemi di istruzione del paese nel quale ci si vuole recare e come vengono riconosciuti in Italia i titoli conseguiti all’estero.

Suggeriamo alcuni siti da consultare per informarsi sulle opportunità di studio in Europa:

Youth on the Move

Si tratta di un sito prodotto dalla Commissione Europea, indirizzato soprattutto ai giovani, per fornire informazioni utili per studiare e lavorare in Europa. 

 

Ploteus

è un portale gestito dalla Commissione Europea sulle opportunità di apprendimento nello Spazio Europeo. Mira ad aiutare gli studenti, le persone in cerca di lavoro, i lavoratori, i genitori, gli operatori dell’orientamento e gli insegnanti nel reperire le informazioni relative allo studio/formazione (corsi di laurea, master, corsi post-lauream,borse di studio ecc.) in Europa.

 

Eurybase
è la banca dati sui sistemi educativi europei concepita e sviluppata dalla rete Eurydice. È costituita da Dossier nazionali che forniscono una descrizione del panorama educativo dei 27 paesi dell’Unione Europea, dei 3 paesi dell’AELS/SEE (Islanda, Liechtenstein e Norvegia)e della Turchia.

 

Euroguidance Italy
è un organismo promosso dalla Commissione europea - DG Istruzione e Cultura - e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - DG per le Politiche Attive e Passive del Lavoro al fine di promuovere la mobilità per motivi di studio e formazione tra i Paesi dell’UnioneEuropea. Sul sito si trovano materiali informativi sulle opportunità di studio, formazione e/o lavoro a livello nazionale e internazionale e sui sistemi di studi e/o di lavoro dei vari Paesi europei.


Euroeducation
è una guida ai diversi sistemi educativi dei paesi europei, di cui illustra anche i programmi.


 

Fonte: guida Vie al futuro redatta dal Servizio istruzione, diritto allo studio, alta formazione e ricerca della Regione FVG