Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Chiudi finestra
Nome Utente


Password


home / Star bene / SERVIZI / TRIESTE

TRIESTE


I SERVIZI DELL' AREA TRIESTINA

ultima modifica 08-09-2018

Nel Triestino l'assistenza socio-sanitaria ed assistenziale è offerta:

 

L'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste è divisa in 4 distretti.

Se vuoi capire a quale distretto appartieni vai qui.

L' Azienda Sanitaria è presente anche su:

facebook
twitter
you tube 

 

 

 



CONSULTORIO

ultima modifica 08-09-2018

CONSULTORIO, CHE COSA FA?

Il consultorio familiare è lo strumento per attuare gli interventi previsti dalle normative vigenti a tutela della salute della donna, degli adolescenti, delle coppie, delle relazioni familiari e di coppia, dei nuclei familiari fragili o problematici e della comunità.

 

Si occupa di:

 

- educazione sessuale al singolo, alla coppia, ai giovani nelle scuole
- controlli periodici per la prevenzione delle malattie dell'apparato genitale femminile (visite di controllo e prevenzione, visite al seno e pap-test per donne minorenni e adulte)

- insegnamento dell'auto esame al seno
- consulenza in adolescenza
(Spazio Giovani)

- diffusione delle conoscenze e delle informazioni sui metodi idonei a promuovere o prevenire la gravidanza (contraccezione)
- interventi di promozione della salute per gli adolescenti

- consulenza ed assistenza durante la gravidanza
- assistenza ostetrica alla gravidanza fisiologica
- percorso nascita
- consulenza, assistenza medica sui metodi contraccettivi e sul loro uso nonché loro prescrizione: viene insegnato concretamente come utilizzare il diaframma e come usare correttamente il preservativo; la ginecologa inserisce la spirale (IUD) alle donne, che la possono scegliere; ostetriche e ginecologhe illustrano i metodi naturali; vengono prescritti i contraccettivi che si acquistano in farmacia compresa la “pillola del giorno dopo”
- contraccezione d'emergenza: si può richiedere "pillola del giorno dopo" a seguito di rapporti sessuali a rischio di gravidanza - la pillola va presa entro 72 ore dal rapporto a rischio (meglio entro 24/48 ore) - vedi anche contraccezione d'emergenza - informazioni
- consulenza per problematiche legate alla sterilità e all'infertilità
- dialogo sulla genitorialità con particolare riferimento alla relazione con i figli adolescenti.

 

PER SAPERNE DI PIU'

CONSULTORIO FAMILIARE DISTRETTO 1 

CONSULTORIO FAMILIARE DISTRETTO 2 

CONSULTORIO FAMILIARE DISTRETTO 3

CONSULTORIO FAMILIARE DISTRETTO 4 

 

 

 



SPAZIO GIOVANI

ultima modifica 08-09-2018

SPAZIO GIOVANI

 

L'ASUITs di Trieste, offre uno spazio aperto ai ragazzi di età compresa tra i 14 e i 23 anni presso il Consultorio Familiare. Lo "Spazio Giovani" offerto dai Consultori Familiari è ad accesso libero, cioè senza appuntamento, e i ragazzi possono accedere a tutti gli spazi giovani a prescindere dal distretto di appartenenza nelle giornate e orari dedicati. Il servizio è completamente gratuito e si garantisce il rispetto della privacy. Per gli adolescenti che non parlano la lingua italiana è offerto un servizio di mediazione linguistico-culturale.

Sono offerti i seguenti servizi:

- Colloqui informativi sull'attività del Consultorio Familiare
- Eventuale visita ginecologica
- Prescrizione di contraccettivi
- Test di gravidanza
- Informazioni e avvio del percorso per l'assistenza in gravidanza
- Informazioni e avvio del percorso in caso di Interruzione Volontaria di Gravidanza (IVG)
- Informazioni e consulenza sui temi della sessualità
- Informazioni per eventuali consulenze psicologiche o sociali in situazioni familiari difficili.

I ragazzi vengono accolti da una ginecologa ed un operatore per l'accoglienza (infermiere, ostetrica o assistente sociale).

Ci si può rivolgere al consultorio con urgenza e senza appuntamento:


- quando si ha un disagio e si vuole prendere un primo contatto con il consultorio
- quando si ha un ritardo mestruale (è meglio se ci si rivolge al consultorio entro dieci giorni)
- quando si ha avuto un rapporto a rischio
- quando il metodo contraccettivo non ha funzionato (preservativo che si rompe, che si sfila, pillola che si dimentica)
- per la contraccezione d'emergenza: si può richiedere la pillola del giorno dopo che va presa entro 72 ore dal rapporto a rischio (meglio entro 24/48 ore).

 

CONTATTI:

Spazio Giovani Distretto 1 

Spazio Giovani Distretto 2 

Spazio Giovani Distretto 3 

Spazio Giovani Distretto 4

 



CENTRO MALATTIE A TRASMISSIONE SESSUALE

ultima modifica 08-09-2018

Il Centro Malattie a Trasmissione sessuale (Cmst) di Trieste è un presidio sanitario rivolto alla popolazione sessualmente attiva e si occupa di malattie a trasmissione sessuale dal punto di vista epidemiologico, clinico-diagnostico, terapeutico e preventivo, svolgendo attività di formazione ed informazione.

 

Per informazioni sul Centro vai qui.



AMBULATORIO PER I DISTURBI COMPORTAMENTO ALIMENTARE

ultima modifica 08-09-2018

L'ambulatorio per i DCA svolge attività di prevenzione e di trattamento terapeutico dei disturbi del comportamento alimentare.

Questo Servizio è rivolto a persone dai 16 anni in su, che ritengono di avere un problema di anoressia, bulimia, alimentazione incontrollata (Binge Eating Disorder) o comunque legato all'alimentazione.

Nei casi di età inferiore ai 16 anni è opportuno rivolgersi in prima istanza alle strutture sia territoriali, sia ospedaliere competenti per l'utenza pediatrica (SS Tutela Salute Bambino e Adolescente ed Ospedale Infantile Burlo Garofolo).

Per accedere al Servizio non occorre l'impegnativa da parte del medico di medicina generale ed è gratuito.

 

Per informazioni sull'ambulatorio vai qui.







STRUTTURA DIPENDENZA DA SOSTANZE LEGALI

ultima modifica 08-09-2018

Per informazioni sul servizio, vai qui. 

 

La Struttura Complessa Dipendenze comportamentali e da sostanze legali si occupa delle problematiche sociosanitarie connesse alla dipendenza da sostanze legali (alcol e tabacco) e del gioco d'azzardo patologico.


Offre inoltre supporto specifico alle famiglie.


Ha compiti di prevenzione, promozione della salute, cura, riabilitazione, formazione e ricerca.


Assicura un servizio quotidiano di accoglienza rivolto al cittadino, che può accedere direttamente, senza lista d’attesa, gratuitamente; l’équipe multiprofessionale di accoglienza ascolta i bisogni, assicura una prima valutazione diagnostica, fornisce informazioni e, al bisogno, avvia il percorso di presa in carico.
È attivo un servizio telefonico per i cittadini e i servizi esterni.


Per maggiori informazioni su questo servizio vai qui.



STRUTTURA DIPENDENZA DA SOSTANZE ILLEGALI

ultima modifica 08-09-2018

La Struttura Complessa per la Dipendenza da Sostanze Illegali nasce per dare una risposta alle numerose problematiche legate al consumo di sostanze stupefacenti e nel corso degli anni ha sempre più ampliato il campo di intervento, coordinandosi con tutte le realtà e i servizi pubblici presenti nel territorio provinciale.

 

Qui i contatti nei vari territori:

 

DISTRETTO 1 - DIPENDENZE DA SOSTANZE ILLEGALI

DISTRETTO 2 - DIPENDENZE DA SOSTANZE ILLEGALI

DISTRETTO 3 - DIPENDENZE DA SOSTANZE ILLEGALI

DISTRETTO 4 - DIPENDENZE DA SOSTANZE ILLEGALI

 



AMBULATORIO GIOCO D'AZZARDO

ultima modifica 08-09-2018

Il gioco d'azzardo patologico è una dipendenza sempre più diffusa, non da sostanze ma da un comportamento di rischio, di sfida, che dà piacere ed eccitazione. I giochi implicati più comunemente sono le slot machine che si trovano negli esercizi pubblici e nei casinò, i giochi on line, il bingo, i giochi che si trovano classicamente nei casinò, ma anche quelli che riguardano operazioni con prodotti finanziari.

 

La Struttura Complessa Dipendenza da Sostanze Legali del Dipartimento delle Dipendenze offre per questa particolare patologia un trattamento medico-farmacologico, psicologico e di supporto sociale di tipo individuale, ma il programma prevede anche un coinvolgimento della famiglia ed incontri di gruppo.

 

Per maggiori informazioni su questo servizio, vai qui



CENTRO INTERDIPARTIMENTALE PREVENZIONE E CURA TABAGISMO

ultima modifica 08-09-2018

L'ambulatorio (attualmente con sede presso il Dipartimento delle Dipendenze) offre la possibilità di curarsi dal tabagismo attraverso trattamenti personalizzati, individuali o di gruppo, che utilizzano pratiche cliniche basate sulle evidenze scientifiche.

 

Il trattamento, a seconda dei casi, prevede psicoterapia cognitiva comportamentale individuale o di gruppo e/o terapie farmacologiche di sostegno all'astinenza. È presente inoltre anche una dietista, che interviene in caso di aumento ponderale.

 

L'accesso al servizio è sempre gratuito e senza necessità di prescrizione medica, mentre i farmaci sono forniti gratuitamente solo durante le campagne di disassuefazione finanziate dall'ASS1 o con fondi derivanti da premi ricevuti.

 

Per informazioni su questo servizio, vai qui.



AMALIA - TELEFONO SPECIALE PREVENZIONE RINUNCIA ALLA VITA

ultima modifica 08-09-2018

AMALIA-TELEFONO SPECIALE nasce sull'urgenza di dare risposte e soluzioni al grande problema della solitudine e delle tante forme di rinuncia alla vita che colpiscono in ugual misura le persone di ogni età e luogo.


Il servizio si rivolge a tutti i cittadini che stanno attraversando momenti di particolare disagio esistenziale, ma anche a tutti coloro che sono al corrente di situazioni di vita difficili, a forte rischio di isolamento e di rinuncia della vita, e che vorrebbero segnalarle a chi può intervenire con strumenti e competenze appropriate. Pur avendo un obiettivo unico, due sono le modalità d'intervento del servizio che danno vita a due strumenti specifici benché complementari.
AMALIA si concentra sulla ricerca attiva delle persone sole e in prevalenza anziane, TELEFONO SPECIALE risponde alle richieste d'aiuto di tutti i cittadini che si sentono a rischio, a prescindere dall'età.

Per informazioni sui servizio vai qui



PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLE SCUOLE

ultima modifica 09-04-2015

Sai che le Aziende Sanitarie collaborano costantemente con gli Istituti secondari superiori per la definizione di buone pratiche per la promozione della salute?

COME?

  • organizzando incontri di sensiblizzazione su tematiche legate alla salute quali i comportamenti alimentari, sessuali, i comportamenti devianti etc.
  • organizzando momenti di informazione per gli insegnanti
  • promuovendo percorsi progettuali su tematiche legate alla salute

Se pensi che nel tuo Istituto sia utile poter collaborare con le Aziende Sanitarie per approfondire una tematica o un problema, parlane con i tuoi insegnanti!