Chiudi finestra
Nome Utente


Password


home / Mobilità all'estero / Servizio Volontario Europeo SVE / Anch'io volontario SVE

Anch'io volontario SVE

In questa pagina, riportiamo alcune testimonianze di giovani del Friuli Venezia Giulia che hanno vissuto l'esperienza dello SVE e segnaliamo la "banca dati" dei "diari di bordo" con le testimonianze di giovani che hanno vissuto lo SVE realizzata da Europe Direct Trieste!

 


Aylin, 27 anni, Turchia

ultima modifica 11-04-2015

Dopo otto mesi di Servizio Volontario Europeo ad Istanbul riuscire a comporre una frase corretta in italiano, inglese o turco che sia è difficilissimo, tuttavia proverò a dare la mia testimonianza diquesta interessante esperienza. Istanbul è una metropoli frizzante, rumorosa, odorosa, tanto affollata che a volte dà la nausea, ma altrettanto affascinante e carica di energia. Di cose da fare ce ne sono a bizzeffe e per tutti i gusti; vita culturale, gite fuoriporta, vita notturna, passeggiate domenicali, concerti. Ciò nonostante, a causa della sua enormità, è facile sentirsi soli a volte;ma anche questo fa parte del gioco!

Alla Mavi Kalem lavoro con donne e bambini di un quartiere povero e colorito, cosa che mi ha permesso di apprendere aspetti fondamentali di questa cultura carica di diversità e quindi, di ricchezze. 

 

 

L’aspetto fondamentale dello Sve che un volontario non dovrebbe mai dimenticare è che rappresenta una grande opportunità di entrare in contatto diretto con un’altra cultura, imparare la lingua e confrontarsi con la popolazione locale. Alla Mavi Kalem lavoro con donne e bambini di un quartiere povero e colorito, cosa che mi ha permesso di apprendere aspetti fondamentali di questa cultura carica di diversità e quindi, di ricchezze. L’aspetto fondamentale delloSve che un volontario non dovrebbe mai dimenticare è che rappresenta una grande opportunità di entrare in contatto diretto con un’altra cultura, imparare la lingua e confrontarsi con la popolazione localeCredo che la curiosità per la conoscenza dovrebbe essere la motivazione principale di un giovane intenzionato a partire e che nella scelta del progetto l’aspirante volontario dovrebbe considerare l’opportunità di vivere un periodo di crescita personale e nonsoltanto di divertimento.

 


 

Testimonianza tratta dalla pubblicazione “InForma SVE/FVG Tour”, un progetto del centro d’informazione europeaEurope Direct - Eurodesk del Comunedi Trieste, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il progettoè finanziato dalla Regione FriuliVenezia Giulia all’interno della Legge Regionale 22 marzo 2012 n.5 “Leggeper l’autonomia dei giovani e sul Fondodi garanzia per le loro opportunità” azione“Giovani e volontariato”.


ALLEGATI


Fabio, 27 anni, Romania

ultima modifica 11-04-2015

Io sono davvero molto felice di partecipare a questo progetto per moltissimi motivi. Prima di tutto perché credo nel mondo del volontariato e credo nelle persone che vanno in giro per il mondo ad aiutare le persone più sfortunate.

Attualmente lo SVE mi sta dando moltissimo come per esempio le competenze linguistiche, quelle culturali e quelle sociali. E’ poi la cosa davvero interessante e che sono a contatto con moltissime persone di varie nazionalità con tradizioni e culture differenti dalle mie e credo che questo per me sia una cosa molto positiva. 

E’ davvero bello vivere assieme ad altre persone nell’appartamento dove alloggio ora perché si impara a convivere, cosa che per me sarà fondamentale in un futuro quando avrò intenzione di farmi una famiglia. Inoltre credo che lo SVE possa aiutarmi ad ottenere quell’esperienza sufficiente per farmi aprire le porte, un giorno, al servizio di volontariato internazionale che spero di fare nei prossimi anni ed andare in giro per il mondo ad aiutare le persone in difficoltà o dovunque ci sia bisogno di portare solidarietà e felicità. Il volontario non è colui che lo fa per soldi o per interessi personali, il volontario è colui che decide di dedicare tutta la vita per aiutare le persone che sono in difficoltà o che hanno bisogno di aiuto, lasciando la propria casa, i propri famigliari e tutto il resto per seguire il proprio cuore.

 


 

Testimonianza tratta dalla pubblicazione “InForma SVE/FVG Tour”, un progetto del centro d’informazione europeaEurope Direct - Eurodesk del Comunedi Trieste, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il progetto è finanziato dalla Regione FriuliVenezia Giulia all’interno della Legge Regionale 22 marzo 2012 n.5 “Leggeper l’autonomia dei giovani e sul Fondodi garanzia per le loro opportunità” azione“Giovani e volontariato”.


ALLEGATI


Aurora, 20 anni, Spagna

ultima modifica 11-04-2015

Paura e eccitazione: un perfetto miscuglio. Il miscuglio che ha accompagnato la mia partenza da Trieste a Madrid. La paura che spesso blocca la possibilità di uscire dal guscio in cui viviamo facendoci porre radici nelle nostre certezze, nei nostri comfort, impedendo di vedere ciò che sta al di fuori della routine. L’eccitazione, la voglia di conoscere e uscire dalla bolla di sapone in cui viviamo che invece aiuta a superarla, a vincerla. E’ come un ragazzo con le vertigini conosciuto qui, e che ho visto far arrampicata.

Durante lo SVE sei solo e non lo sei: ti ritrovi dinnanzi a te stesso a ricostruirti, a lottare, a piangere, a sentire malinconia, ad aver paura; il tutto però compensato da una successiva e forte dose di sicurezza, di senso di pienezza e gioia. Un mondo che si apre. Le paure, i pregiudizi che poco a poco si dissolvono: ciò che sto sperimentando. Incontri casuali con sconosciuti, facce che non rivedrai più, conversazioniche però ti arricchiscono. Amicizie che s’instaurano nella diversità. Maggiore consapevolezza di te e delle tue radici. Un conglomerato di cose che ti fanno pensare, che ti fanno gioire,che ti fanno sperimentare, che in poche parole, ti fanno semplicemente VIVERE.

Le paranoie, o come si suole dire“pare mentali”, che si presentano impedendoti di vivere, mala voglia e il coraggio di sconfiggerle. La forza di correre sotto il sole, la consapevolezza che è solo l’inizio della tua vita.

 


 

 

Testimonianza tratta dalla pubblicazione “InForma SVE/FVG Tour”, un progetto del centro d’informazione europeaEurope Direct - Eurodesk del Comunedi Trieste, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il progettoè finanziato dalla Regione FriuliVenezia Giulia all’interno della Legge Regionale 22 marzo 2012 n.5 “Leggeper l’autonomia dei giovani e sul Fondodi garanzia per le loro opportunità” azione“Giovani e volontariato”.


ALLEGATI


SVE - Diari di bordo

ultima modifica 02-02-2016

Cosa racconta chi è già tornato dallo SVE, con tanto di splendide foto a illustrare il tutto?
Il Centro Europe Direct ed Eurodesk di Trieste chiede ormai da anni ai propri volontari di descrivere la loro esperienza nella forma del "diario di bordo", per dare a chi ha voglia di partire un'idea delle diverse situazioni paese per paese.

Ne è nata una piccola "banca dati" delle testimonianze SVE divise per area geografica ... cliccate sulle foto per andare al sito e leggere le testimonianze!

Paesi scandinavi e baltici

   

Fuori dall'UE 

 

 Spagna

 Portogallo, Grecia, Isole del Mediterraneo

 Irlanda e UK
 

Altri paesi europei